Voor lessen via Skype // per lezioni attraverso Skype // for lessons by Skype

TPRS: che cos'è?

Il TPRS è un metodo per insegnare lingue straniere. Con il TPRS l'insegnante insegna la linga straniera in modo naturale, quasi come se fosse la madrelingua. Dall'inizio gli studenti ascoltano e parlano la lingua straniera, il che, in breve tempo, li porta ad un uso scorrevole della lingua d’arrivo. Questo vuol dire che gli studenti saranno ben presto in grado di usare la lingua d’arrivo senza esitare, in modo naturale, anche se al proprio livello.

Sin dall'inizio gli studenti vengono stimolati a rispondere a domande poste nella lingua d'arrivo. E gli studenti non solo capiscono le domande, ma sono presto in grado di rispondere nella nuova lingua.

Nel TPRS si parte dall'idea che gli studenti devono conoscere il significato di tutte le parole da imparare. Perciò l'insegnante userà solo delle parole che sono conosciute già. Parole sconosciute appariranno sulla lavagna con accanto il significato.

Lo scopo di ogni lezione è l'apprendimento di 3 o 4 costruzioni linguistiche. Una costruzione può essere una parola o un gruppo di parole che insieme danno un significato. Alla fine della lezione gli studenti saranno in grado di capire le nuove costruzioni, ma non solo. Saranno anche capaci di usarle. 

L'espansione del vocabolario non va veloce, ma cresce con sicurezza. Le costruzioni già trattate in una lezione, continuano a tornare cosicché non le si dimentichi.

Le tre fasi del TPRS

Nel TPRS ci sono tre fasi:

  • dare significato
  • chiedere la storia
  • leggere

La prima fase consiste in tradurre le costruzioni nuove. Inoltre, attraverso diverse domande poste dall'insegnante, gli studenti si familiarizzano con le novità da apprendere, cosicché non avranno difficoltà di capirle al momento che si chiede la storia. Come detto prima, una costruzione può essere una sola parola o diverse parole che insieme danno un significato. 

Se tutte le novità sono conosciute, l'insegnante comincia a chiedere una storia in cui saranno usate le nuove costruzioni. Insieme con gli studenti, costruisce una storia, in cui le nuove parole tornano molto spesso. Su ogni nuovo elemento della storia, l'insegnante fa delle domande nella lingua d'arrivo a cui gli studenti devono rispondere, di nuovo nella lingua da apprendere.

Per ricordare meglio le nuove costruzioni, dopo aver dato significato e dopo aver chiesto una storia, si leggono dei testi in cui le stesse costruzioni tornano in contesti diversi. In queste storie tornano anche le costruzioni già apprese in altre lezioni. Per un esempio di queste tre fasi, guarda il filmetto qui sotto.

La grammatica

La grammatica non si impara con le regole nel TPRS. L'insegnante indica diverse volte un fenomeno, e poi lo spiega. Esempio:

Parlo con Mario.

Un insegnante che da lezione d'italiano, può indicare la o in parlo e dire: "vedete questa o, significa che c'è un io che parla." Dopo averlo indicato diverse volte, ogni volta che incontra la parola parlo, la prossima volta non lo spiega più, ma chiederà: "Cosa significa la o in parlo?" E gli studenti devono rispondere che è un io che sta parlando. Dopo l'insegnante lo chiederà anche con altri verbi che hanno la stessa forma: "Cosa significa la o in mi chiamo?" Dunque non ci sono termini difficili come prima persona singolare nel presente, ecc. La risposta è semplicemente: è un io  che parla (almeno in questo caso).

Con queste piccole domande che prendono solo qualche secondo, gli studenti imparano la grammatica senza dover studiare le regole grammaticali.

Tre condizioni per imparare una lingua

Il TPRS si basa su tre termini. L'input che l'insegnante dà agli studenti deve rispondere a tre condizioni. L'input dev'essere

  • comprensibile
  • interessante
  • ripetizione

Tutte le parole nella lingua d'arrivo devono essere capite, devono essere interessanti e devono essere ripetute per poterle apprendere. Vedete il filmetto qui sotto in cui gli allievi ricevono un'input comprensibile.

Lettura

Uno degli esercizi più importanti per imparare una lingua è la lettura. Però, la condizione per apprendere dalla lettura è che le parole nel testo devono essere conosciute per 90%. Altrimenti porta solo frustrazione agli studenti. Con il TPRS si legge molto, ma i testi sono comprensibili, interessanti, con tante ripetizioni. Inoltre le storie da leggere contengono per 90% parole conosciute. 

Qui sotto si vede un filmetto sulla lettura in classe. In questo video ci sono anche degli esempi di domande grammaticali.

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni cliccate sui link qui sotto:

http://www.tprsacademy.com

http://www.taalleermethoden.nl

http://www.blaineraytprs.com

http://www.tprs-Italia.com